Descrizione progetto

CONCEPT

Concorso di idee della ditta Riva 1920. Un oggetto geometrico, raffigurante un poliedro regolare a 12 facce, il dodecaedro. Questo prodotto multifunzionale, risponde a più esigenze come ad esempio fermacarte, fermalibri o oggetto di design. Pensato in legno di noce, è decorato con le venature naturali del legno e incisioni posizionate su due facce opposte. Per questo è stato pensato, inoltre, il suo packaging, composto da una scatola in cartone naturale, con il nome dell’oggetto, la sua composizione e i vari loghi. La particolarità del packaging sta nella presenza di una fascia in carta, di colore blu scuro, con la “riproduzione” dell’universo e del dodecaedro aperto. Sfilando la fascia, è possibile ricostruire il dodecaedro, grazie ai tratteggi riposrtati nella parte interna e giocare con il solido in carta. L’intero progetto prende ispirazione dalla teoria dei 5 solidi platonici: tetraedo, cubo, ottaedro, icosaedro e dodecaedro, che hanno facce, spigoli e angoli uguali tra loro. Nel “Timeo”, Platone usa questa scoperta come simbologia dell’universo e dei suoi elementi base, teorizza che il quinto solido, il dodecaedro, sia la quintaessenza che tutto avvolge e comprende, con la funzione decorativa del cosmo. La teoria dei solidi platonici ebbe grande influenza nel pensiero filosofico e scentifico, tanto che, la figura del dodecaedro verrà identificata con la quintaessenza o etere.

TEAM DI PROGETTO

Valentina Malevolti – Martina Mustur

Data
Mar 10 2019
Cliente