La resina è un materiale innovativo, molto utilizzato per rivestire svariate superfici, sia interne che esterne, dalla facile manutenzione e pulizia. Le sue infinite colorazioni rendono l’ambiente unico e grazie all’assenza di fughe il risultato è perfettamente lineare.

TRA QUALI TIPOLOGIE DI RESINE POSSO SCEGLIERE?

Esistono due tipologie di Resina: Vegetale e Sintetica, nell’arredamento viene comunemente impiegata una resina sintetica chiamata epossidica che, a sua volta, si divide in monocomponenti o bicomponenti. Per il rivestimento di superfici piane viene utilizzata la resina autolivellante, mentre, per le superfici verticali si utilizza la resina in pasta.

COSA POSSO RIVESTIRE CON LA RESINA?

Grazie allo spessore ridotto della resina, 2/3 mm, non ci sono limiti alla sua applicazione, infatti è possibile rivestire dai pavimenti ai muri fino agli arredi come armadiature, lavabi e tavoli.

QUALE EFFETTO VOGLIO OTTENERE?

Gli effetti che si possono ottenere con la resina sono molteplici, possiamo infatti scegliere tra l’effetto ruvido, liscio levigato, spatolato, nuvolato, minimal, acidificato e molti altri, nelle finiture lucida, con riflessi di luce, opaca, priva di riflessi o satinata, con riflessi offuscati. Se invece vuoi ottenere un effetto materico, la resina è il materiale perfetto perché si presta a riprodurre l’aspetto di metalli, pietre, cemento, marmo e altri.

QUALE STILE POSSO REALIZZARE?

Nell’immaginario comune la resina è accostata allo stile minimal, ma in base agli accostamenti e alle finiture scelte, puoi ottenere svariati stili come, industrial-chic, moderno e pop.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

INTERIOR DESIGN +
Share
This